Natuurfotografie
Steldkluut op het nest
Edelhert
Zweefvlieg
Libel

Dirkjan Versluijs

Instagram
Welkom op mijn website
Ga naar de inhoud
Blauwborst
Paardenbloem
Zonsondergang
Vliegtuig door de maan

Sardinie IT

Verre reizen
Sardinië


La Sardegna è un'isola vicino all'Italia, appena sotto la Corsica e dista circa 190 chilometri dalla terraferma italiana
Con una superficie di non meno di 24.000 chilometri, la Sardegna è grande quasi quanto i Paesi Bassi e, dopo la Sicilia, l'isola più grande del Mar Mediterraneo.
L'isola ha una storia turbolenta.
Nel corso dei secoli, molti paesi circostanti hanno invaso l'isola e la Sardegna ha vissuto lunghi periodi di siccità.
Tuttavia, i dintorni della Sardegna sono bellissimi e c'è molto da scoprire.
La costa di quasi 2000 chilometri dell'isola è molto rocciosa sul lato nord-est e sulla costa orientale con bellissime formazioni di granito.
L'isola di Sardegna è una destinazione turistica molto attraente con paesaggi meravigliosi, città impressionanti con molte chiese e basiliche storiche, molti porti, spiagge molto belle e circondata da piccole isole nel Mar Mediterraneo.
 
Il tempo del nuraghe

La preistoria in Sardegna è caratterizzata dai tipici edifici in pietra naturale chiamati Nuraghi. Esistono circa 7.000 di queste costruzioni in strutture più o meno complesse. Il complesso più noto è Su Nuraxi di Barumini in provincia di Cagliari.
I nuraghi furono costruiti nel periodo dal 1800 al 250 aC circa.
Il culmine della cultura, che coincise con l'età del bronzo, fu tra il 1200 e il 900 a.C.
La popolazione si dedicava all'agricoltura e alla zootecnia, alle miniere e alla produzione di bronzo.
C'erano luoghi santi (specialmente pozzi) e tombe (Dolmen).
È noto che la popolazione era già in contatto con i Micene.
Si ipotizzato perfino che l'architettura fosse derivata dei Micenei, ma ciò non è immediatamente dimostrato.
La Sardegna ha mantenuto stretti contatti con Cipro durante questo
 
periodo. Specchi di bronzo e treppiedi di Cipro furono prima introdotti e poi imitati.
Alcune statue di bronzo che furono fuse secondo la tecnica della cera persa risalgono a prima dell'anno 900 a.C.
Abbiamo già visto molti di questi nuraghi e ogni volta che ne vedi uno, rimarrai stupito di come sono riusciti a farlo.
Molti di loro sono stati abbandonati e talvolta ne trovano anche uno nuovo.
 
Sono per lo più in una posizione elevata, da cui hanno una buona vista sul mare o sul paesaggio, in modo da vedere il nemico in tempo.


                                                                                     
Veniamo in Sardegna da molti anni ormai e sempre nel villaggio di Gairo, che si trova nel mezzo dell'isola sul lato est.
Gairo fu colpito da una frana nel 1951, a seguito della quale il villaggio fu ricostruito più in alto sulla montagna.
La popolazione partì per il nuovo villaggio nel 1963, il vecchio villaggio e le case rimasero indietro e ora è in rovina.
Ora è diventato Gairo Vecchio ed è un'attrazione turistica. Poiché Gairo è abbastanza centrale, puoi andare in tutte le direzioni da lì.
Andiamo in una direzione diversa ogni anno e abbiamo già visto molta Sardegna.
Penso che Perda Liana sia la montagna più bella (pietra della pianura).
Se ne avrò la possibilità, ci andrò. È a mezz'ora di macchina da Gairo e mezz'ora a piedi, quindi sei nel posto più bello della Sardegna.
Ci sono molti mufloni ed è una montagna molto speciale, non lo vedi in Sardegna.
Se vai verso la sera, puoi vedere un bellissimo tramonto e forse vedrai un altro muflone.


Terug naar de inhoud